Home » How To » Come collegare un amplificatore senza uscita pre-amp a un subwoofer attivo

Come collegare un amplificatore senza uscita pre-amp a un subwoofer attivo

Copertina Come collegare un amplificatore senza uscita pre-amp a un subwoofer attivo
Facebooktwitterpinterestmail

In un nostro How To precedente abbiamo parlato, nel dettaglio, di come poter collegare un subwoofer attivo ad un amplificatore sprovvisto però di uscita subwoofer dedicata (clicca qui se è l’articolo che cercavi!). Ti abbiamo infatti spiegato che, in assenza di quest’ultima uscita sul retro del tuo amplificatore, ci si può comunque avvalere di altre due uscite audio: la pre-amp out e la rec-out!

Abbiamo inoltre concluso il tutorial con una domanda che alcuni dei nostri clienti ci hanno posto: 

“E se il mio amplificatore non presenta né la pre-out la rec-out?”

Ebbene, in questo nuovo How To daremo una risposta esaustiva proprio a questo specifico interrogativo, mostrandoti come sia possibile collegare un subwoofer attivo a un amplificatore sprovvisto anche di uscite pre-amp o rec.
Innanzitutto, sottolineiamo che l’unico modo per realizzare un collegamento del genere è utilizzare un convertitore di segnale universale.

Convertitore di segnale: cos’è?

Un convertitore di segnale universale, detto in breve, è un apparecchio che converte un segnale di ingresso analogico in un segnale di uscita analogico. Un convertitore di segnale di qualità, per esempio, è il BUZZSTOP-MKIII dell’Apart; questo specifico modello è in grado di convertire anche un segnale sbilanciato in bilanciato e viceversa, ed è utilizzato persino come isolatore di terra.

Ma torniamo adesso al nostro How To e vediamo come effettuare il collegamento tra i tre apparecchi in maniera corretta e precisa.

Cosa ti serve:

  • amplificatore con soli morsetti di potenza;
  • subwoofer attivo;
  • cavo di potenza e cavo RCA stereo.

Procedura:

  1. Individuare le uscite di potenza dell’amplificatore, ovvero i morsetti di destra e sinistra a cui solitamente vengono collegate le casse tramite i cavi di potenza. L’apparecchio che prenderemo come esempio è il mini amplificatore integrato Dayens Ampino;

2. Collegare il convertitore di segnale ai morsetti dell’amplificatore tramite un cavo di potenza seguendo il procedimento riportato sul manuale del BUZZSTOP-MKIII. Più precisamente, inserire il cavo con polarità positiva nell’ingresso corrispondente alla potenza dell’amplificatore (120 W, 600 W, 1 KW), mentre quello con polarità negativa nell’ingresso COM. Nel nostro caso, essendo la potenza dell’amplificatore di 25 Watt su 8 Ohm, consideriamo l’ingresso da 120 W;

3. Dopo aver collegato l’amplificatore al convertitore, individuare l’ingresso RCA del subwoofer (riproponiamo come esempio il modello C 910 di JAMO) e con un cavo RCA stereo procedere al collegamento con il convertitore considerando la sua uscita RCA “OUT (L e R)”. I collegamenti amplificatore – convertitore e convertitore – subwoofer, appena descritti, sono sintetizzati nella seguente immagine;

Nota! 

Abbiamo utilizzato un cavo di segnale stereo perché abbiamo considerato, per il collegamento convertitore – subwoofer, la modalità stereo; se il tuo subwoofer attivo, invece, presenta soltanto l’ingresso RCA mono(L/ LFE), non preoccuparti! aggiungi semplicemente un adattatore a Y con 2 connettori femmina e 1 maschio al tuo cavo stereo e il gioco è fatto! 😉

Lascia un commento