SONUS FABER SONETTO CENTER II CASSA CENTRALE BIANCA OPACA

1,999.00 1,790.99

Sonus Faber SONETTO CENTER II Cassa per canale centrale bass-reflex a 3 vie, progettata e costruita artigianalmente in Italia.

Esaurito

COD: 2401764 Categorie: , , Marca:
Prodotto valido per la spedizione gratuita Tutte le nostre spedizioni sono tracciate, assicurate e i nostri prodotti coperti da garanzia 24 mesi, Scopri di piu. Hai trovato un prezzo migliore altrove? Clicca qua per contattarci, e vedremo di venirvi incontro. Aggiungendo questo articolo e completando l'acquisto, riceverai 35.82" € di sconto sul prossimo acquisto!Scopri di piu.
Facebooktwitterpinterestmail

Cassa

Sonus Faber SONETTO CENTER II Cassa per canale centrale bass-reflex a 3 vie, progettata e costruita artigianalmente in Italia. La cassa ha un Tweeter a cupola morbida DAD (Dad Apex Dome) da 29mm con diaframma DKM in tessuto e motore magnetico al neodimio, 2 Midrange da 150mm con membrana in polpa di cellulosa e fibre naturali e cestello in alluminio e 2 Woofer da 150mm con cono in alluminio e cestello in alluminio pressofuso. La SONETTO CENTER II ha un Cross-Over anti-risonante costruito con componenti selezionati e impreziosito da speciali condensatori dedicati, un cabinet a forma di liuto con la struttura interna rinforzata apposta per eliminare qualsiasi risonanza e il condotto Reflex sul pannello posteriore. Presente doppio set di terminali per bi-wiring e bi-amping.

Scheda tecnica
  • Cassa centrale
  • Sensibilità: 91 dB SPL (2,83 V / 1 m)
  • Risposta in frequenza: 42 Hz – 25 Khz
  • Impedenza nominale: 4 ohm
  • Uscita di potenza consigliata: 50 W – 300 W, segnale non distorto
  • Tweeter da 29mm DAD (Damped Apex Dome)
  • 2 x Midrange da 150mm
  • 2 x Woofer da 150mm
  • Cross-Over: Anti risonante
  • Condotto Reflex
  • Doppio set di terminali per bi-amping e bi-wiring
  • Dimensioni (L x A x P): 74,3 x 28,9 x 40,9 cm
  • Peso: 16,2 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “SONUS FABER SONETTO CENTER II CASSA CENTRALE BIANCA OPACA”